twitter
    Find out what I'm doing, Follow Me :)

Adesso il punk è davvero morto.

E poi leggi delle notizie che ti fanno capire che il tempo passa.
Ha lasciato questo mondo Malcom Mc Laren.

Che se il 90 percento della musica che ho ascoltato dai 15 anni su (cioè da quando smisi di sentire Compramiosonoinvenditaenonmicredereirrangiungible lo devo a lui. O meglio lo devo al suo occhio e alla sua capa. Quello di capire prima di tutti che il punk era di un energia che poteva essere incanalata nei media. Che doveva uscire dalla boutique che aveva con sua moglie vivienne (westwood) e portata in giro.
Che se vi sedete adesso su un tavolino con un mojito a qualsiasi presentazione e che gli si deve dire un grazie a lui.
Che una volta presentò su un traghetto un disco di alcuni ragazzini. The sex pistols. Che fini' tutti fermati dalla polizia.
Che litigo' con i sex pistols perchè lui attento al business aveva delle regole, i sex pistols invece erano attenti alle regole dell'eroina.
Cosi' parlo di sud africa prima di tutti, si riciclo' lanciando il voguing prima di madonna.
Che mixo' l hip hop e Puccini.
Che adesso tutte le bionde tinte che hanno un capo di vivienne, sappiate che se esiste vivienne e perchè ci stava lui.

1 commenti:

PEDRO ha detto...

amen.